FANDOM


Asuka Soryu Langley
Asuka
Carica Second Children
Affiliazioni Nerv
Nazionalità Tedesca, giapponese, americana
Età 13 anni
Compleanno 4 dicembre 2001
Seiyū Yuko Miyamura
Doppiatori/Doppiatrici (Inglese): Tiffany Grant

(Italiano): Ilaria Latini, Domitilla D'Amico (bambina) (Braziliano): Fernanda Bulara, (Francese): Marjolaine Poulain (Spagnolo, Spagna): Georgina Sanchez (Spagnolo, America latina): Norma Echavarría (Tedesco): Julia Ziffer , Johanna Dost (Netflix)

Asuka Soryu Langley è uno dei personaggi principali in Neon Genesis Evangelion, nominata Second Children e intestata all'Unità 02.

StoriaModifica

InfanziaModifica

Asuka è 1/4 giapponese e 1/4 tedesca (dal lato della madre Kyoko), ma la sua nazionalità è americana, apparentemente come quella del padre. Quando Asuka era molto piccola, ancor prima della sua selezione come pilota di un Evangelion, sua madre venne coinvolta con un esperimento a contatto dell'Unità Evangelion 02, e impazzì come effetto collaterale, scambiando una bambola di pezza come sua figlia e ignorando Asuka. Allo stesso tempo, il padre di Asuka cominciò ad avere una relazione con l'infermiera di Kyoko. Eventualmente, Kyoko divenne suicida, e chiese ad Asuka di morire con lei. Asuka accettò, essendo ancora troppo piccola per capire cosa Kyoko intendesse veramente e credendo fosse l'unico modo per convincerla ad essere sua madre di nuovo. Dopo essere stata scelta come pilota di un Evangelion ad un'età molto piccola, Asuka corse piena di gioia a dirlo alla madre, ma venne devastata nel vedere che si era tolta la vita, impiccando sia lei che la bambola di pezza.

Asuka-Funerale-di-Kyoko

Asuka al funerale della madre, mentre tiene per mano suo padre

Al funerale di Kyoko, Asuka non volle piangere, dichiarando di doversi prendere cura di se stessa d'ora in avanti. A seguito della morte di Kyoko, il padre di Asuka si sposò nuovamente. La matrigna aveva inizialmente intenzione di fare amicizia con la bambina, ma trovò l'atteggiamento serio e freddo di Asuka nei suoi confronti quasi disturbante, soprattutto per la sua età, e le due hanno così iniziato ad avere un certo distacco. La morte di sua madre, l'infedeltà di suo padre e il suo nuovo matrimonio hanno lasciato delle cicatrici sulla psiche di Asuka.

Fino ad un certo punto nel 2015, Asuka ha vissuto un Germania, dove ha incontrato Misato Katsuragi e Ryoji Kaji.

Arrivo a Tokyo 3Modifica

Articoli principali: Episodio 8, Episodio 9
Asuka e l'Unità 02 vengono trasportati dalla Germania fino al Giappone dalla Flotta Pacifica "Over the Rainbow". All'incontro con il suo precedente gestore Misato e il First Children, Asuka cerca di impressionarli.
Asuka-Prima-Apparizione

La prima apparizione di Asuka

Tuttavia, non viene impressionata da Shinji, tant'è che si infastidisce nel sentire Kaji mentre lo loda nella mensa, ma cambia subito atteggiamento quando viene a sapere che Shinji ha raggiunto un 40% di sincronia durante la sua prima battaglia. Subito dopo, Asuka sente il bisogno di vantarsi con Shinji del suo Eva-02 mentre parla delle sue caratteristiche avanzate. Durante questa presentazione, i due avvertono un'esplosione nelle vicinanze, e si dirigono subito sul ponte per vedere di cosa si tratta. Realizzano subito che è un angelo, e così Asuka si gira e bisbiglia tra sé che è la sua "chance". Porta Shinji con lei dentro l'Eva-02, costringendolo ad indossare la sua plugsuit, e i due riescono a sconfiggere l'angelo sott'acqua, facendo affondare due navi della flotta per raggiungere l'interno della sua "bocca", dentro la quale hanno poi dato via al fuoco.

Arrivata a Neo-Tokyo 3, Asuka si mette subito a lavoro alla Nerv. In seguito all'avvistamento di un nuovo angelo, Israfel, Shinji ed Asuka cercano di sconfiggerlo, fallendo e causando gravi danni per i quali vengono richiamati. Seguendo il consiglio di Kaji, Asuka si trasferisce nell'appartamento di Misato e Shinji per allenarsi adeguatamente e avere una rivincita con l'angelo. Misato suggerisce di migliorare la sincronizzazione tra i due, ma dopo delle difficoltà con Shinji, Asuka ci rinuncia. Misato chiede così a Rei di provare al posto suo, ottenendo risultati nettamente migliori. Di conseguenza, Asuka, vedendo che era stata battuta in qualcosa. Alla fine, Asuka e Shinji riescono comunque a superare le loro divergenze grazie ad un arduo allenamento, riuscendo a sconfiggere l'angelo. Terminata la battaglia, Asuka e Shinji cominciano a litigare poiché l'Unità 01 è finita sull'unità 02 a seguito dell'esplosione dell'angelo. Durante questa litigata, Shinji ammette involontariamente di aver provato a baciarla mentre dormiva.

Pilota e studentessaModifica

Articoli principali: Episodio 10, Episodio 11, Episodio 12, Episodio 13, Episodio 14

Asuka partecipa nel tentativo di catturare la larva dell'angelo Sandalphon, scendendo all'interno di una cava piena di magma utilizzando l'Eva-02 con un Equipaggiamento di Tipo D e rinchiude solo in una gabbia. Il fine dell'operazione viene cambiato quando l'angelo si risveglia improvvisamente. A quel punto, ad Asuka viene ordinato di preparai alla battaglia e distruggere l'angelo mentre risale, lasciando la gabbia. Asuka riesce a sconfiggere l'angelo grazie alla dilatazione termica, spruzzandogli il liquido refrigerante. I cavi dell'Eva-02 però si spezzano, lasciando Asuka a sprofondare nel magma. Inizialmente crede che sia la fine per lei, ma Shinji riesce a prenderla con l'Eva-01. Asuka ricorderà questo evento durante la prova mentale di Arael.

Durante il blackout, Shinji, Asuka e Rei si sono infiltrati manualmente nel quartier generale della Nerv. Asuka si è auto nominata la leader del gruppo durante l'esplorazione. Cerca anche di stuziccare Rei chiamandola la preferita del comandante, ma si infastidisce quando Rei la ignora. Il trio scopre anche che il nono angelo Matarael sta attaccando il quartier generale. Quando Shinji chiede ad Asuka cosa siano gli angeli e perché ci attaccano, Asuka risponde dicendogli che se loro attaccano anche loro devono attaccarli, senza una ragione precisa. I ragazzi raggiungono eventualmente i tre Evangelion, che vengono immediatamente spediti fuori manualmente. All'incontro con l'angelo e la scoperta del suo attacco basato sul l'acido, e con la batteria degli Eva che si esaurisce, ad Asuka viene in mente un piano, in cui lei si mette in posizione offensiva. Il piano funziona e Matarael viene sconfitto.

Asuka viene irritata dai risultati migliori nella sincronizzazione che Shinji ottiene, ma non dimostra questi pensieri apertamente. Quando Tokyo-3 viene attaccata dall'orbita dal decimo angelo Sahaquiel, Misato ordina a tutti e tre gli Evangelion di uscire e di prendere l'angelo mentre cade. Asuka si dimostra apertamente preoccupata dalla natura avventata dell'operazione, ma fa finta di niente assieme a Shinji dopo che Misato promette a tutti e tre che li avrebbe portati a mangiare carne dopo. Prima dell'inizio dell'operazione, in seguito alla domanda di Shinji, Asuka risponde che pilota il suo Evangelion per mostrare il suo talento al mondo. Durante l'attacco di Sahaquiel, l'Eva-01 prende l'angelo per primo e l'Eva-00 e l'Eva-02 lo raggiungono per metterlo fuori gioco, con Asuka che sferra il colpo di grazia col suo Prog Knife. Dopo la battaglia, mentre Misato, Shinji, Asuka e Rei escono a mangiare del ramen, Shinji dice a Misato che lui pilota l'Eva per sentirsi lodato da suo padre; Asuka dice apertamente che è una ragione stupida per pilotare l'Eva.

Asuka prende parte ai test con i corpi di simulazione nella Pribnow Box assieme a Shinji e Rei. Durante i test, l'undicesimo angelo Ireul si infilatra nel Pribnow Bod e sferra un attacco al Magi System, e Asuka e gli altri piloti vengono eiettati. La Nerv si occupa dell'angelo senza utilizzare gli Evangelion, e i piloti rimangono intrappolati nelle plug per tutta l'operazione, irritando Asuka.

Asuka non partecipa nei test di cross-sincronizzazione. Quando chiede a Misato il perché, Misato risponde dicendole che non vorrebbe pilotare nessun altro Eva se non l'Eva-02 comunque, anche se Misato non le dice che l'Eva-02 non è intercambiabile come gli altri due. Dopo l'incidente dell'Eva-00 mentre il test era in corso, Asuka si domanda che tipo di ragazza sia veramente Rei.

La discesa e l'attacco psicologico di AraelModifica

Articoli principali: Episodio 15, Episodio 18, Episodio 19, Episodio 22, Episodio 23, Episodio 24
Shinji-Asuka-bacio

Il bacio tra Asuka e Shinji

Mentre Misato e Kaji sono fuori per un matrimonio, Asuka chiede a Shinji se vuole darle un bacio, essendo annoiata. A causa dei problemi interpersonali di entrambi, il bacio non va a buon fine, e nonostante la sua reazione melodrammatica, Asuka viene delusa dalla reazione imbarazzante di Shinji, triste dal fatto che non l'abbia nemmeno abbracciata. Questa delusione viene accompagnata subito dopo da un'altra: Kaji e Misato tornano a casa, e mentre Asuka gli chiede di restare per la notte, sente il profumo di lavanda che appartiene a Misato, facendole capire che i due si sono avvicinati parecchio. È possibile che questi eventi siano tra i principali fattori che portano al peggioramento della sincronizzazione di Asuka con l'Eva-02 e della sua abilità nel pilotare, rendendo i suoi problemi molto più evidenti.

Poco prima dell'attacco di Leliel, Shinji sorpassa Asuka nella sincronizzazione con l'Eva, facendole accumulare rabbia nei suoi confronti. Le battaglie di Bardiel e di Zeruel terminano entrambe con Asuka sconfitta e messa da parte dalle abilità dell'Unità-01, cose che vanno a scavare direttamente nella sua confidenza e sanità mentale. Asuka si rende conto e si ingelosisce anche della stretta amicizia che vi è tra Shinji e Rei, percependola come una specie di sconfitta. Comincia ad avere continui sbalzi d'umore e crolli rabbiosi, che non passano inosservati da Misato, che ammette a Ritsuko che considera di far vivere Asuka e Shinji in case diverse.

Asuka-e-Rei-in-ascensore

Asuka e Rei in ascensore

Il ciclo mestruale di Asuka comincia a renderla ancor più irritabile. Quando prende lo stesso ascensore con Rei nella Nerv, vi è un completo silenzio per quasi un minuto. Rei decide di avere la prima parola, spiegandole che se non apre la sua mente all'Eva non sarà in grado di pilotarlo. Asuka crede che la stia schernendo, e afferma che Rei è solo una bambola e le chiede se morirebebbe se le venisse ordinato dal comandante Ikari. Rei risponde di sì, e ciò porta Asuka schiaffeggiarla e urlare che l'ha sempre odiata e che odia tutti mentre esce dall'ascensore, probabilmente per la sua infanzia turbata dalle bambole.

Quando Arael attacca, Asuka e l'Eva-02 vengono intrappolati in un fascio di luce da parte dell'angelo, che procede a invadere la mente del pilota per studiare la mente umana. Asuka viene obbligata a confrontare la sua relazione con Kaji, Shinji e se stessa, con gravi conseguenze. Rei sconfigge l'angelo con la Lancia di Longinus, Asuka viene portata fuori dall'Eva e Shinji cerca di consolarla, senza buoni risultati.
Eva-02-Fascio-di-luce

L'Eva-02 ricoperto dal fascio di luce di Arael

Ciò che più fa infuriare Asuka è il fatto che è stata salvata proprio da Rei, percependola come un'altra sconfitta nei suoi confronti. Le conseguenze dall'attacco di Arael portano Asuka a passare sempre meno tempo a casa di Misato, e per questo comincia a vivere con la compagna di classe Hikari, dove decide di marinare la scuola e passare il tempo a giocare ai videogiochi.

Gli effetti dell'invasione di Arael sulla psiche di Asuka diventano evidenti durante l'attacco di Armisael. La sincronizzazione di Asuka è talmente bassa che viene spedita fuori per coprire Rei, con la speranza che possa fungere da esca. Asuka è però talmente depressa che non riesce minimamente a far muovere il suo Eva, e così viene immediatamente riportata nella base.

Più tardi, Shinji informa Asuka della morte di Kaji, cosa che la fa definitivamente crollare e scappare di casa (in modo simile a Shinji nell'Episodio 4). Viene ritrovata nuda e malnutrita in un appartamento abbandonato dagli agenti segreti della Nerv sette giorni dopo. Per la sua sicurezza, Asuka viene ricoverata nell'ospedale del Geofront, in un coma artificiale, nella Stanza 303.

The End of EvangelionModifica

Asuka-Shinji-Ospedale

Shinji visita Asuka in ospedale

Shinji, in uno stato di depressione e tristezza in seguito alla morte di Kaworu, visita Asuka nell'ospedale del Geofront. Prova disperatamente a svegliare Asuka e chiederle aiuto, senza riuscirci. Nel fare ciò, le strappa la sua camicia ed espone il suo seno. Finisce per masturbarsi alla visione.

Quando la JSSDF attacca la NERV, Misato si rende conto che Asuka sarà un bersaglio di alta priorità per gli invasori, così ordina di piazzarla all'interno dell'Eva-02 in fondo al lago del Geofront per non renderla facilmente visibile. Non essendo più sedata, Asuka si risveglia, sorpresa di essere ancora viva. Subito dopo, la JSSDF, avendo localizzato l'Eva, prova ad attaccarlo con delle bombe subacquee, e l'esplosioni mandano Asuka in panico. Asuka comincia a dichiarare ripetutamente che non vuole morire mentre è rannicchiata, e facendo ciò, comincia a sentire la voce di Kyoko all'interno dell'Eva, che le dice di non arrendersi. Asuka realizza così che sua madre era all'interno dell'Evangelion per tutto questo tempo, entrando in contatto con la sua anima.
Eva-02-Pugnalato

L'Eva-02 pugnalato nell'occhio

Si rinvigorisce e riattiva l'Eva, rialzandosi dal lago per sconfiggere l'armata della JSSDF e la Serie degli Eva da sola. Tuttavia, l'Eva-02 viene eventualmente sconfitto quando la sua batteria si consuma ed è pugnalato nell'occhio sinistro da una replica della Lancia di Longinus. L'orda della Serie degli Eva, riuscendo a riattivarsi autonomamente grazie al loro motore S2, procede a mangiare brutalmente l'Eva-02, e Asuka percepisce tutto il dolore. La Serie degli Eva vola poi in cielo e lascia la carcassa dell'Eva-02 dietro. Nonostante il grande dolore e lo stato dell'Eva-02, Asuka riesce tramite la sua sola persistenza ad attivare la modalità berserk, alzando il braccio destro dell'Eva in cielo nella speranza di arrivare alla Serie degli Eva, giurando ripetutamente che li ammazzerà tutti. Come colpo di grazia finale, però, la Serie degli Eva pugnala l'Eva-02 con le loro repliche della Lancia di Longinus, uccidendo Asuka.

Durante il Third Impact, Asuka è presente pesantemente durante il monologo interiore di Shinji nella Contemplazione.

One-More-Final

La scena finale di The End of Evangelion

Dopo il Third Impact, nel One More Final, Asuka si ritrova assieme a Shinji su una spiaggia, senza sensi e con un braccio destro e occhio sinistro bendati. Shinji comincia a strangolarla, per capire se ciò che sta vivendo sia reale oppure no. Asuka gli fa capire che è tutto vero accarezzandolo gentilmente sulla guancia. Shinji comincia a piangere chinandosi sulla pancia di Asuka, e dopo diversi secondi, Asuka muove gli occhi verso di lui. Interrompe il silenzio dicendo a bassa voce "Kimochi warui." ovvero "Che schifo.", e il film termina.

ProfiloModifica

Aspetto fisicoModifica

Asuka è una ragazza dalla pelle bianca con dei lunghi capelli rossastro-arancioni e occhi azzurri. I suoi capelli sono sempre sciolti ma con due codini legati dall'Interface Headset. Indossa spesso l'uniforme scolastica come gli altri, ma indossa calze bianche fino alle ginocchia con strisce rosse e scarpe nere alla Mary Jane. Ha anche un orologio sul polso sinistro. Altri suoi outfit sono il suo vestito giallo chiaro con una collana lavanda e scarpe rosse alla Mary Jane.

Asuka-Vestito

Asuka col suo vestito giallo chiaro

La sua plugsuit è rossa, adornata da accenti neri, arancioni e verdi, oltre che dal simbolo "02" sul petto.

PersonalitàModifica

I creatori della serie hanno descritto Asuka come una ragazza "che cerca sempre di mettersi sopra gli altri"[1]: nella sua primissima scena, si trova sulla torre di controllo del portaerei, trovandosi fisicamente sopra da dove Shinji, Misato e gli altri escono dall'elicottero. Sempre nello stesso episodio, quando Asuka vuole mostrare l'Eva 02 a Shinji, si trova proprio sopra di esso mentre lo descrive e guarda Shinji dal basso.

RiferimentiModifica

  1. Platinum Vol 2 Episode Commentary. Consultato il 3 marzo 2011.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.